ritardo-extraconiugale

Scuse per vedere l’amante? Ecco come giustificarsi

La vita del traditore seriale è fatta di programmazione e di attenzione ai dettagli. Se anche tu hai già tradito in passato, sai bene quanto conti addurre delle motivazioni plausibili alle tue assenze.

Magari pianificando un “viaggio di lavoro” per tempo, oppure organizzando uno pseudo-appuntamento settimanale di svago con i tuoi colleghi di lavoro. In sintesi, il segreto del tradimento perfetto sta nella routine: imparando a fissare dei momenti precisi di “buio”, abituerai il tuo coniuge a questi ultimi e di fatto non rischierai mai nulla.

Eppure una relazione extraconiugale non è mai scontata: il tuo amante potrebbe essersi reso improvvisamente disponibile. Tu, a quel punto, hai ovviamente una voglia matta di andare a trovarlo.

Se ami il rischio, è probabile che sceglierai di scappare da lui per godertelo. Poi, però, una volta tornato a casa dovrai avere una buona motivazione per giustificare la tua improvvisa assenza.

Ecco perché, in questo articolo, ti spiegheremo come giustificarti in caso di ritardi dovuti a incontri adulteri.

La giustificazione perfetta è sempre credibile

Il primo errore che non devi commettere, e che purtroppo spesso rischia di smascherarti, è inventare scuse lì sul momento.

Il panico ti porterà a creare delle storie assurde e impossibili da credere, facendo capire subito a tua moglie o a tuo marito che qualcosa di grosso bolle in pentola e che magari hai passato delle ore bollenti con una donna incontrata su un sito di tradimenti.

Dunque la prima regola per rendere perfetta una scusa è proprio questa: fare in modo che risulti credibile, e che lo sia al 100%. In sintesi devi creare una giustificazione che possa appoggiarsi su qualcosa di reale, meglio ancora se supportata da un vero e proprio alibi.

Potresti metterti d’accordo con un complice, e allertarlo nel caso tu abbia deciso di fare una improvvisa capatina dall’amante. In quel caso, ti basterà chiamarlo per far confermare la storia.

Naturalmente non serve che la cosa sia così elaborata, anche se il perfezionismo è sempre importante per un traditore seriale. Se non hai pensato a questa possibilità, hai comunque altre papabili scappatoie.

Quella del traffico, ad esempio, è una scusa evergreen che ha sempre il suo perché: a patto di usarla poco, perché poi puzzerà come la testa di un pesce.

Un’altra scusa che puoi usare è quella dell’impegno improvviso in ufficio, che ti ha costretto a rimanere a lavoro. Anche qui, però, è bene non abusarne.

Potresti anche improvvisare una scusa del tipo: “Ho dovuto dare una mano ad un amico in difficoltà, perché aveva finito la benzina”. In quel caso, però, è possibile che il tuo coniuge ti chiederà di chiamarlo per una conferma telefonica: dunque usala solo se ti sei messo d’accordo con qualcuno!

Le possibili scuse credibili non finiscono qui. Puoi ad esempio fare il “ganzo” e usare un trucco a dir poco sfacciato. Nello specifico, puoi presentarti a casa in clamoroso ritardo, portando un mazzo di fiori o un regalo e dire a tua moglie: “Ho dovuto girare mezza città per comprartelo!”.

Volendo puoi anche presentarti con una pizza e usare lo stesso trucco: è meno sfacciato, quindi paradossalmente più credibile. Come sempre, però, l’unico limite alle scuse credibili è dato dalla fantasia e dalla tua faccia tosta. L’importante è che i ritardi non siano seriali, e che le scuse non siano sempre le stesse.

Sii coerente con la tua bugia

Le bugie hanno sempre le gambe corte, ma tu hai delle possibilità per non farti scoprire. Una scusa una tantum potrebbe non suscitare alcun clamore e passare inosservata. Quando succede una seconda o una terza volta, però, è normale che attirerai su di te maggiori attenzioni.

In quei momenti diventa importante la tua coerenza: una volta che avrai trovato una scusa credibile, attieniti a quella e non cambiare mai versione. Perché così non faresti altro che darti la famosa zappa sui piedi. Purtroppo anche il perfetto bugiardo può cadere in questo errore. Una donna che ti mette spalle al muro con un vero e proprio interrogatorio, sarà attentissima a qualsiasi nota stonata del tuo racconto.

E tu ovviamente avrai delle difficoltà a rispondere colpo su colpo, tenendo fede alla bugia che hai architettato. Ecco perché, pianificando una scusa ricca di particolari credibili, avrai molte più chance di farla franca. Al contrario, una giustificazione zoppicante potrebbe farti contraddire e cadere miseramente.

In ogni caso, è importante che tu rimanga fedele alla tua versione dei fatti: ogni pezzo deve essere incastrato alla perfezione. Il consiglio è di esercitarti e di simulare il possibile interrogatorio: così facendo, ti allenerai per raccontare al meglio la tua bugia e per renderla credibile al massimo.

Chiaramente anche qui vale il consiglio che ti abbiamo dato poco sopra: se ti sei messo d’accordo con un amico, è più facile uscirne vincitori. A patto che le due versioni della storia siano identiche!

Allena sempre la tua memoria

Il traditore deve essere supportato da una memoria di ferro, specialmente quando cominci a collezionare qualche assenza e qualche scusa di troppo. In quel caso è normale che il tuo partner comincerà a farti delle domande piuttosto invasive. Quindi, tu dovrai avere in mente non solo la storia attuale, ma anche quelle passate.

Ad esempio, potresti incautamente usare una scusa che hai già utilizzato la volta scorsa: lì il tuo tradimento diventerà davvero palese ai suoi occhi. Oppure potresti esserti messo d’accordo con un amico, dimenticandoti di aggiornarlo sulla nuova giustificazione.

Immagina cosa potrebbe succedere: tu parti convinto e chiami il tuo amico al telefono, passandolo a tua moglie. Lui utilizza una storia completamente diversa dalla tua, e la frittata è fatta. A quel punto non potrai più sfuggire alla graticola, perché ti sarai cucito di sopra una bella camicia di forza.

Altre scuse utili che puoi usare

Oggi ti stiamo spiegando come giustificarsi dai ritardi da incontri extraconiugali. Come puoi vedere, sono diverse le tecniche e le scuse che puoi usare per cavartela e per mascherare il tuo tradimento. Ovviamente esistono altre papabili scuse, che puoi usare per coprire una fuga imprevista o un ritardo.

La palestra è un ottimo sotterfugio, utilizzato da una marea di italiani. È una scusa ottima e molto difficile da smascherare, perché le palestre nascono proprio per sfruttare ogni possibile momento libero. Quindi puoi usarla per scappare di casa all’improvviso, o per giustificare un tuo ritardo.

Anche qui, però, devi curare tutti gli elementi contestuali. Nello specifico, assicurati di avere un borsone da palestra “di ricambio” in auto, così da poterti presentare in tuta e dare forza alla tua scusa. Porta sempre con te il tesserino della palestra, così da poter dare maggiore forza alla tua giustificazione.

Ricordati di tornare a casa…

Ad un certo punto ricordati di tornare a casa. Purtroppo questo è un errore che può costarti molto caro. Una distrazione che può arrivare in qualsiasi momento, magari perché ti sei addormentato dopo una sera di sesso focoso, a casa del tuo amante.

Metti una sveglia o un promemoria, o trova un modo che possa farti riprendere la cognizione del tempo. Naturalmente, se ti accorgi solo all’ultimo del ritardo, sarà molto più difficile preparare una scusa.

Per questo devi stare molto attento alle tempistiche, perché una distrazione di questo tipo è spesso fatale.

In genere qui vale sempre una regola: devi avere pronta una bugia in grado di coprire un certo lasso di tempo, risultando chiaramente credibile e ricorda anche di pensare sessualmente anche alla tua lei e non solo all’amante in quanto le mogli insoddisfatte sono le meno credulone!.

Torna su