donna che pensa

Mogli insoddisfatte? chi sono e come incontrarle

Esiste una categoria di donne, che vengono definite “mogli insoddisfatte”, perché legate a uomini, che dopo il vincolo matrimoniale non sono più capaci di stimolare le loro emozioni, fantasie e desideri. In questo articolo affronteremo l’argomento sviscerando i seguenti punti:

  • Perché le mogli insoddisfatte tradiscono i mariti
  • l’aspetto psicologico
  • I siti per donne traditrici
  • le statistiche sulle donne sposate infedeli
  • L’ uomo ideale per l’adulterio

Perché tradiscono il marito

Alcuni le definiscono come donne sposate infedeli, perché più predisposte a cercare in una relazione extraconiugale quell’interesse fisico e mentale, che con il proprio marito hanno perso. Questa situazione può verificarsi per diversi motivi, i principali sono:

  1. relazione abitudinaria, che è sconfinata nella noia;
  2. impegni lavorativi e familiari, che occupano gran parte del tempo disponibile;
  3. assenza di dialogo nella coppia;
  4. mancanza di attrazione fisica e di attenzioni in generale;
  5. continuo sospetto che lui sia un traditore seriale;
  6. incomprensioni irrisolte, che raffreddano la complicità;
  7. voglia di trasgressione;
  8. presenza sgradita di familiari, che spesso e volentieri si intromettono nelle dinamiche di coppia.

Sebbene questi motivi non possono essere considerati esclusiva “colpa” dei mariti cornuti, è piuttosto comune che le donne lamentino da parte loro una totale trascuratezza: si sentono date per scontato, come se ogni loro sacrificio rivolto alla famiglia, sia diventata una triste routine, alla quale neanche più lui riesce a dare il minimo valore o merito.

Cosa dice la psicologia

Le donne trascurate, molte delle quali sono casalinghe insoddisfatte si trasformano facilmente in mogli in cerca di avventure. Accade spesso, infatti, che anche le più insospettabili possono desiderare di finire tra le braccia di un altro uomo o, più semplicemente, ricevere passionali complimenti e attenzioni di ogni tipo anche perché sedurre una donna sposata in questo caso non è particolarmente difficile..

È piuttosto facile farle cadere in tentazione, perché il senso di solitudine sentimentale, che provano nei confronti del proprio marito, unito alla mancanza di attrazione fisica, le spinge a cercare entrambe le cose in un altro uomo, che diventa presto il loro amante. 

C’è un detto che dice, infatti: “Ciò che trascuri, diventa di qualcun altro” ed è una verità, che questa tipologia di donne conosce benissimo sulla propria pelle. Anzi, diventa persino una forma di giustificazione: tradire il marito è la diretta conseguenza dell’essere state trascurate, quindi non si sentono completamente in colpa, se si mettono alla ricerca di scappatelle anche occasionali. 

Ecco perché organizzano, spesso e volentieri, incontri infedeli, durante i quali si lasciano andare sia emotivamente che fisicamente a desideri taciuti o trascurati dal marito, ma che sentono ancora pulsare dentro di loro. 

Per quanto possano essere giudicate colpevoli dai benpensanti di adulterio, in realtà il loro non è un tradimento fine a sé stesso, ma motivato da una relazione matrimoniale, che non le fa sentire più donne desiderate, ma “solo” mogli e mamme.

Non si sta affermando che TUTTE le donne sposate sono mogli insoddisfatte, beninteso, ma che queste ultime ne sono una parte, accomunate dalla frustrazione di stare con un uomo che non desiderano più. In altre parole, più dirette, sono donne sposate in cerca di sesso, pronte a vivere avventure occasionali bollenti.

Quindi non si creda che il loro desiderio sia quello di lasciare il marito (o la famiglia), non sono in cerca dell’amore, semplicemente vogliono sentirsi di nuovo donne desiderate, ecco perché possono concedersi facilmente al corteggiamento di qualcun altro. 

La domanda, che si pongono molti uomini, a questo punto, è: come incontrarle?

Siti per donne che vogliono tradire

Le mogli che tradiscono i mariti, di certo, non girano con un cartello, sul quale dichiarano di essere adultere pronte a fare sesso con il primo che incontrano! Hanno bisogno di privacy, per tenersi alla larga da occhi indiscreti, non possono e non vogliono che qualcuno le scopra.

Andare alla ricerca di un partner passionale può sembrare un’impresa impossibile, in realtà non lo è affatto, perché esistono proprio per questa categoria di donne siti di incontri  per sposati come il nostro, dove è possibile conoscere uomini pronti a soddisfare ogni loro più sfacciato desiderio. 

Sono luoghi virtuali, dove le chat per mogli insoddisfatte sono la funzione principale, per iniziare una conversazione stuzzicante con l’uomo che maggiormente eccita le loro fantasie. Avviene tutto in modo molto semplice e diretto: ci si scrive, ci si conosce, ci si scambia foto e/o video, se si vuole anche il numero di telefono, e poi ci si incontra dal vivo. 

Senza che nessuno venga a sapere della scappatella, perché le mogli scoperte a tradire sono probabilmente quelle che hanno sottovalutato il luogo migliore dove incontrare l’amante perfetto! 

Mogli infedeli in Italia: cosa dicono le statistiche

Che si sappia: una donna italiana su tre ha tradito il proprio marito o compagno

A sostenerlo, è stata un’indagine condotta dall’Osservatorio Europeo dell’Infedeltà, dall’Ifop (Institut français d’opinion publique).

5.026 donne maggiorenni in Italia, Spagna, Francia, Germania e Regno Unito hanno risposto ad un questionario, dal quale si possono ricavare numeri interessanti in fatto di adulterio nel nostro paese:

il 33% delle italiane ha dichiarato di aver tradito almeno una volta nella vita, lasciandosi andare ad un rapporto sessuale con un altro uomo; l’11%, inoltre, continua a mantenere la relazione con l’amante. 

A conferma dei motivi, già individuati in elenco sopra,  il 55% delle donne italiane tradisce non per amore, ma per attrazione fisica, il 43% per mancanza di attenzioni da parte del proprio marito o compagno, il 41% perché si è innamorato dell’amante, il 26% per la voglia di trasgredire.

Qual è il loro uomo ideale

Questa tipologia di donne è alla ricerca di uomini estremamente passionali, che sanno bene come farle sentire ancora desiderate. L’attrazione fisica e mentale è fondamentale, quindi il corteggiamento è il punto di partenza, dal quale poi far nascere una relazione, basata soprattutto sul sesso.

Bisogna che l’amante capisca cosa manca loro nel rapporto con il marito e riempire questo vuoto anche con un’abbondante dose di sfacciataggine. Queste donne non temono di mostrarsi in atteggiamenti provocanti, di esprimere tutta la loro carica sessuale, di essere finalmente sé stesse.

Non sono alla ricerca dell’amore, benché possa capitare, come dimostrato dall’indagine prima citata, che la relazione con l’amante venga mantenuta nel tempo. È necessario che venga rispettata la privacy, che non si interferisca con la loro vita quotidiana e che, soprattutto, non le si metta nella condizione di essere scoperte dal marito.

Il tradimento resta pur sempre un tradimento, anche le mogli infedeli, e soprattutto loro, vogliono tenerlo nascosto, perché di certo non partono con l’idea di mandare a monte il matrimonio o sconvolgere gli equilibri della famiglia, quando decidono di finire a letto con un altro uomo. 

In sostanza: cercano attenzioni, vogliono del travolgente sesso, chiedono di sentirsi ancora desiderate.

Conclusioni

L’insoddisfazione delle mogli infedeli non può essere imputata esclusivamente al marito: i rapporti, soprattutto quelli matrimoniali, si sterilizzano con il tempo a causa della routine quotidiana e di radicate abitudini, che spengono qualsiasi forma di passionalità.

Ciò non vuol dire, però, che non sentano continuamente il bisogno di sentirsi donne, oltreché mogli e mamme, quindi se il marito (o il compagno) non è attento a soddisfarle, è facile, come abbiamo visto dalle statistiche, che vadano alla ricerca costante di qualcuno capace di rivestire il ruolo dell’amante perfetto con cui non si sa quanto durerà una relazione extraconiugale.

In una relazione matrimoniale, dove non si può stabilire in misura precisa chi toglie e chi dà, chi sbaglia e chi può vincere, invece, la fascia di coniuge perfetto, il pregiudizio di condannare le mogli traditrici è alquanto limitativo rispetto a quello che sono, che rappresentano e che cercano, tutti aspetti che abbiamo approfondito in questo articolo.

Lontani da giudizi morali, la conclusione è una verità indiscutibile: ci sono uomini che tolgono e uomini che danno, bisogna solo decidere da che parte stare. 

Torna su